Rassegna Stampa

IL GAZZETTINO DOMENICA 15 LUGLIO 2001
BARCIS. Oggi la consegna del premio letterario. Il "Cavallini" a Marcoaldi
Festa con Sgarbi per il "Malattia"

Sar assegnato stamani, alle 11, a Barcis, il premio "Giuseppe Malattia della Vallata". La giuria, presieduta da Antonio Piromalli, ha, infatti, concluso nei giorni scorsi il lavoro di selezione dei testi presentati nelle tre sezioni in cui si articola il premio stesso e ha stilato una graduatoria di "segnalati" al cui interno sono stati scelti i vincitori che saranno proclamati nel corso della cerimonia ufficiale. Il premio letterario "Giuseppe Malattia della Vallata" fu istituito 15 anni fa per ricordare il cantore della Valcellina", Giuseppe Malattia appunto, nato a Barcis nel 1875 e morto a Venezia nel 1948.
Per la sezione "poesia in lingua italiana" sono stati segnalati Patrizia Altomare (Rovito-Cosenza), Leopoldo Attolico (Roma), Loriana Capecchi (Quarrata-Pistoia), Antonio Chiades (Pieve di Cadore-Belluno), Manfredo Di Biasio (Fondi-Latina), Annamaria Farabbi (Perugia), Giancarlo Interlandi (Acitrezza-Catania), Maria Rosaria Rozera (Asso-Como), e Franco zoja (Torino).
Per la sezione "poesia in idiomi delle minoranze etnolinguistiche italiane" troviamo i nomi di Antonio Crivellari (Spilimbergo), Silvio Ornella (Pordenone), Luigi Manfrin (Cordenons) e Franca Mainardis (Codroipo).
Infine, nella sezione poesia e/o narrativa in video sono stati segnalati dalla giuria Davide Ceccato e Tommaso Lessio (Pordenone), Maria Rita Crifasi (Partanna-Trapani), Silvia Favaretto (Trivignano-Venezia) e Romeo Trevisan (Cormns).
La cerimonia di premiazione avr luogo nel piazzale dellalbergo Centi con inizio alle ore 11 preceduta, alle 9.30 nella parrocchiale, dalla messa con l'accompagnamento musicale di Gianni Fassetta.
In occasione del premio "Giuseppe Malattia della Vallata", l'onorevole Vittorio Sgarbi assegner allo scrittore e critico d'arte Franco Marcoaldi il premio "Bruno Cavallini", istituito dallo stesso ex sottosegretario ai Beni Culturali in memoria dello zio materno. L'idea nacque nell'agosto 96 quando Sgarbi (cittadino onorario di Barcis dal luglio '99) afferm che come segno di stima, credo che dalla prossima edizione dar anche un mio contributo personale, indicando ogni anno uno tra i grandi poeti italiani, di lingua italiana, il quale venga a Barcis per un dialogo con la civilt locale espressa dai poeti dialettali.
Giunto alla sesta edizione, il premio "Bruno Cavallini", dopo essere stato attribuito a Gaio Fratini, alla rivista di letteratura "Panta", a Younis Tawfik, a Franco Loi e a Alain Elkann, viene quest'anno a riconoscere l'attivit di Franco Marcoaldi, gi direttore della rivista culturale "Leggere", ideatore di diversi programmi per Radio Tre Rai nonch collaboratore di spicco dell'Espresso. Da anni, infine, collabora con "La Repubblica", con reportage di viaggio, articoli di critica letteraria ed arte e, da due anni, firmando la rubrica settimanale "Primi e ultimi". Di recente ha pubblicato, assieme a Giosetta Fioroni, il libro "Patanella dreams" in cui si mescolano versi e inchiostri di china, sonetti e collage, haiku e fotografie, endecasillabi e storie della natura. Attualmente sta lavorando a un poemetto, "Benjaminovo", sull'esperienza patita dal padre nei campi di internamento militare tedeschi dopo l'otto settembre 1943.
Lorenzo Padovan